Basilica di San Giovanni in Laterano

Apertura stagionale: Aperto tutto l’anno Parcheggio auto: No Accessibilità disabili: Si Convenzionato Unplicard: No Costo: Gratuito Mezzi pubblici: Autobus Urbano – Taxi – Metropolitana Visualizzazione ingrandita della mappa   Basilica di San Giovanni in Laterano Piazza di San Giovanni in Laterano 00100 Roma (RM) Tel. 06 69886493 – Fax 06 69886493 laterano@basilica.va www.vatican.va/various/basiliche/san   La Basilica di San Giovanni in Laterano è la cattedrale della diocesi di Roma e la sede ecclesiastica ufficiale del Papa, quella dove il papa esercita la funzione di vescovo di Roma. È inoltre la basilica più antica d’Occidente. Attualmente l’arciprete della basilica è il cardinale Camillo Ruini, cardinale vicario generale per la diocesi di Roma. La Basilica di San Giovanni in Laterano a Roma, sorge nella parte meridionale del colle Celio, sulle proprietà che in epoca imperiali appartennero alla famiglia dei Laterani ed ai quali furono sottratte da Nerone dopo che il console Plauzio Laterano aveva attentato alla sua vita durante una congiura. La facciata che si nota immediatamente della Basilica di San Giovanni può essere scorta persino da una distanza molto lontana, tanto che le statue che ne coronano la sommità sembreranno essere possenti e giganti da qualsiasi posizione le si ammirino. L’ispirazione e le caratteristiche simili sono quasi scontate, si tratta di un edificio che riprende piuttosto fedelmente l’ancora più celebre Basilica di San Pietro, ma si tratta di una comunione voluta. In effetti, in questo modo si è voluto ricordare che la basilica altro non è che la chiesa cattedrale della città di Roma, oltre che la sede titolare del papa nel suo ruolo di vescovo della Città Eterna. La chiesa cattedrale di Roma, il cui nome per esteso è Arcibasilica Papale e Cattedrale del Santissimo Salvatore e dei Santi Giovanni Battista ed Evangelista in Laterano, sorge sullo stesso luogo della basilica eretta da Costantino intorno al 314 su terreni già di proprietà della nobile famiglia dei Laterani, dalla quale prende nome tutta l’area. La basilica primitiva, di cui l’attuale chiesa ricalca nelle grandi linee la planimetria, aveva cinque navate (come l’antica San Pietro) e per quasi mille anni, dalla fondazione al periodo avignonese, fu la più importante chiesa della cristianità, centro del potere papale e residenza del pontefice. Ripetutamente danneggiata e restaurata, la basilica fu continuamente arricchita nel corso dei secoli. Niccolò IV commissionò a Jacopo Torriti il mosaico absidale (1289 1291), per il giubileo del 1300 Bonifacio VIII edificò la Loggia delle Benedizioni (rifatta nelle linee attuali alla fine del ‘500), Martino V fece affrescare l’interno da Gentile da Fabriano e Pisanello (1431-1432), Sisto V sostituì la Loggia delle Benedizioni con quella tuttora visibile (danneggiatada  un attentato nel 1993), Clemente VIII...

Leggi

Santuario della Madonna del Divino Amore

Apertura stagionale: Aperto tutto l’anno Parcheggio auto: No Accessibilità disabili: Si Convenzionato Unplicard: No Costo: Gratuito Mezzi pubblici: Autobus Urbano – Taxi Visualizzazione ingrandita della mappa   Santuario della Madonna del Divino Amore Via del Santuario Roma (RM) Telefono 066873640   Il Santuario della Madonna del Divino Amore si trova a Roma vicino la Via Ardeatina. Conosciuto soprattutto per il pellegrinaggio notturno che si tiene tutti i Sabati, a partire dalla prima Domenica dopo Pasqua fino all’ ultima di Ottobre. I fedeli si incontrano in Piazza di Porta Capena a 00.00 del Sabato e si arriva al Santuario per le 5:00 della mattina. Il Santuario è composto da due Chiese principali. La prima risalente al 1745 e la seconda costruita invece nel 1999.    ...

Leggi

Pin It on Pinterest