Nuova sezione dedicata ai Cammini

  Arriva una novità sul sito Pro Loco Roma: una sezione tutta dedicata ai Cammini! Il turismo esperienziale è molto più di semplice svago, è un modo di vivere il territorio e di godere appieno del proprio tempo; un modo nuovo e insieme antico di assaporare lentamente la realtà che ci circonda. Quale modo migliore per scoprire il mondo se non camminare? L’Italia è ricca cammini storici, religiosi e naturalistici, non sempre adeguatamente valorizzati. Un patrimonio unico, che attira ogni anno migliaia di visitatori italiani e stranieri e che merita di essere riscoperto e promosso nella sua peculiarità.  Fare rete è la parola d’ordine! Tutte le associazioni che come le Pro Loco partono dal basso lo sanno bene, quindi cogliamo la sfida di rilanciare i tanti percorsi che attraversano la penisola e le opportunità di reciproca conoscenza e promozione territoriale che essi rappresentano. Roma è ovviamente un punto centrale nella rete degli itinerari tanto italiani quanto europei, e da secoli accoglie visitatori e pellegrini che muovono a piedi verso una Città che attraversata con passo lento è ancora più bella. Pro Loco Roma promuove la cultura dei cammini e del turismo sostenibile ed è assieme all’UNPLI impegnata nella crescita e valorizzazione dei Cammini Italiani. Visita la sezione per scoprire le attività sul...

Leggi

FUI E SONO EDDIE REDMOUNT: Alla Conventicola degli Ultramoderni lo spettacolo musicale di Mario Monterosso

FUI E SONO EDDIE REDMOUNT Alla Conventicola degli Ultramoderni lo spettacolo musicale di Mario Monterosso http://www.prolocoroma.it/wp-content/uploads/2017/10/REDMOUNT-CLIP-2.mp4   “Eddie Redmount”, catanese, figlio di pescatore, amante del blues e dello swing, stanco della miseria siciliana del suo tempo decide di lasciare la sua terra e salpare verso il Nuovo Mondo. Il ferryboat raccoglie la fatica dei molti che affidano a quel viaggio la speranza di un futuro migliore a Little Italy. E qui per Eddie una nuova vita, all’insegna della musica, inizierà davvero. Comincia così “Fui e sono Eddie Redmount”, lo spettacolo musicale interamente scritto da Mario Monterosso che andrà in scena dal 3 al 5 Novembre sul palco della Conventicola degli Ultramoderni: un viaggio nell’America dall’aria molto italiana tra la fine degli anni ’40 e primi anni ’50 e le sue atmosfere musicali. Un percorso musicale e di vita, raccontato brano dopo brano e intervallato dalla voce narrativa, che passa per l’incontro con Frank Sinatra, l’amore per Carmelina, figlia di un boss della mala di Coney Island e la nostalgia per la Sicilia lasciata alle spalle, fino all’epilogo. Dodici brani inediti (cui si aggiunge la cover del pezzo Just Because cantato dai Nelstone’s Hawaiians nel ’29), scritti in un mix di dialetto siciliano, americano e italiano: quel “broccolino” che fu variante lessicale tipica degli emigrati italo-americani del dopoguerra. Quelle dello swing, del jive, del blues, sono le sonorità predominanti di un percorso musicale influenzato da Louis Prima, Nat King Cole, T. Bone Walker e Luis Jordan, ma anche dai nostri Fred Buscaglione, Renato Carosone, Sergio Caputo, fino a Paolo Conte e Vinicio Capossela. Anche l’ambientazione non poteva che rimandare alle atmosfere da Little Italy che grandi registi come Coppola e Scorse, fino ai nostri Tornatore e Crialese, sono riusciti a ricreare nei propri film. Una storia di emigrante siciliano con la chitarra in spalla dunque, quella di Eddie “Redmount”, non distante dal percorso personale ed artistico del suo autore, che in questo spettacolo racconta di un ipotetico sé stesso trasportato in un contorno storico lontano solo cronologicamente. Catanese di nascita, brillante musicista particolarmente appassionato di rock n’roll, swing, jazz (vanta collaborazioni poliedriche con artisti di caratura internazionale, spaziando da Carmen Consoli a Dale Watson, passando per i Latte e i suoi Derivati di Lillo e Greg e moltissimi altri) e di tutto il complesso universo di sonorità che oltre Oceano sono diventate storia della musica, Mario “Eddie” Monterosso come il suo doppio nello spettacolo ha lascito la Sicilia per trasferirsi negli Usa, non a Brooklyn, ma nella Memphis di Elvis Presley. “Fui e sono Eddie Redmount” è dunque un dialogo tra la terra natia e il presente a stelle e strisce, che...

Leggi

Al teatro Quirino va in scena Medea! Scopri le promozioni per i soci

Dal 24 Ottobre al Teatro Quirino va in scena Medea. Un classico senza tempo, ad un prezzo speciale per i soci Pro Loco! Al Teatro Quirino, dal 24 ottobre al 5 novembre, sarà in scena Medea,  con Franco Branciaroli. Per l’occasione la rappresentazione del classico di Euripide ricalcherà la regia della Medea di Luca Ronconi, che di questo soggetto fece un successo straordinario, qui ripresa da Daniele Salvo. Un doveroso omaggio a Luca Ronconi con uno spettacolo che è una pietra miliare della storia del teatro nazionale dove l’attore veste i panni femminili di Medea. “Medea – leggiamo nelle note di regia di Ronconi – è una minaccia che incombe imminente anche sul pubblico”. E in questo suo essere mostruosa e misteriosa può essere interpretata da un uomo: benché fin qui le letture in chiave psicologica di Medea portino a considerare questo personaggio il prototipo dell’eroina combattuta tra il rancore per il proprio uomo e l’amore per i propri figli, la sua non è una tragedia della femminilità. In realtà Medea è il prototipo del minaccioso impersonato da uno straniero. Un attore, dunque, che non interpreta una donna, bensì un uomo che recita una parte femminile, laddove la femminilità è usata come maschera per commettere una serie mostruosa di delitti. “Medea dallo sguardo di toro”, infatti, è smisurata, dotata di un potere sinistro che si accanisce sulle nuove generazioni, i suoi figli. Uno spettacolo forte e intenso dove, non a caso,  Branciaroli veste i panni di Medea sprigionandone tutta la forza e crudeltà. Uno spettacolo che per i nostri soci è in promo speciale: SABATO 28/10 h.21 Platea € 22 anziché € 34;  I Balconata € 18 anziché € 28;  II Balconata € 15 anziché € 23. MARTEDÌ 31/10 h.21 I Balconata € 12 anziché € 24; II Balconata € 10 anziché € 19. MERCOLEDÌ 1/11 h.19 Platea € 15 anziché € 30; I Balconata € 12 anziché € 24; II Balconata € 10 anziché € 19. Per tutte le altre recite, rimane attivo lo sconto del 20%, come da convenzione: Dal martedì al venerdì Platea € 24 anziché € 30; I Balconata € 19 anziché € 24; II Balconata € 15 anziché € 19. Sabato sera Platea € 27 anziché € 34; I Balconata € 22 anziché € 28; II Balconata € 18 anziché € 23. Promozioni valide fino ad esaurimento plafond, prenotando attraverso l’ufficio promozioni:  tel. 06.83784803 – e-mail promozione@teatroquirino.it ; dal lunedì al venerdì ore 9.30/13.00 – 14.00/17.30 Per conoscere il Cartellone della nuova stagione del Teatro Quirino, visita:...

Leggi

Contest “Museum Social Club”: l’attrazione sei tu!

Hai tra i 18 e i 30 e  suoni, reciti o balli? Fai parte di un gruppo o di una compagnia teatrale? Ai giovani talenti delle arti performative i Musei in Comune di Roma dedicano la straordinaria opportunità di esibirsi in una location d’eccezione, con il contest “Museum Social Club”. I vincitori del contest verranno invitati per una performance dal vivo in alcuni dei principali musei della città, all’interno della fortunata manifestazione “Nel Weekend l’Arte si Anima”, che permette ai visitatori di accedere ai luoghi dell’arte al prezzo simbolico di 1 euro. Per partecipare è sufficiente inviare un video che illustri la propria proposta a social@museiincomuneroma.it : i progetti che otterranno più “like” sulla pagina Facebook Museum Social Club, riceveranno l’invito ad esibirsi live! Ma non solo: oltre ad essere promosso nei maggiori canali web, potrai essere ospite di Radio Sonica (90.7 FM), partner della manifestazione, che intervisterà e manderà in onda i brani delle band vincitrici! Il contest dedicato ad artisti emergenti selezionerà fino a quattro momenti performativi ogni mese, che potranno essere rappresentati nei Musei in Comune e in alcuni spazi culturali di Roma Capitale fino alla fine del 2017. Per maggiori informazioni sul regolamento della manifestazione, potete consultare la pagina dedicata dei Musei in...

Leggi

Alla scoperta del quartiere Prati con gli Amici del Tevere

L’avventura edilizia di Prati di Castello, tra villini liberty e case popolari. Da Piazza Cavour a Piazza dei Quiriti.   Per conoscere davvero una città, il segreto è andare a piedi. Lo sanno bene all’Associazione “Amici del Tevere“, da sempre impegnati non solo nella salvaguardia del fiume di Roma, ma anche nella valorizzazione di una città unica al mondo, in cui ogni pietra racconta una storia. Domenica 22 Ottobre avrete l’opportunità di passeggiare per il magnifico quartiere Prati di Castello, accompagnati dalle guide dell’Associazione. Sede di eleganti palazzi ottocenteschi intervallati da testimonianze di un più remoto passato, il quartiere che oggi conosciamo è di realizzazione relativamente recente. Nato fuori piano regolatore dopo l’Unità d’Italia, il nuovo rione Prati di Castello si sviluppò  in un’area di campagna considerata malsana a causa delle continue inondazioni del Tevere. Da subito andò a connotarsi come un quartiere “alla piemontese”, per il richiamo all’edilizia ottocentesca di Torino. Scelta non solo stilistica: a sottolineare la politica anticlericale del periodo, non si doveva mai scorgere la cupola di San Pietro. All’eleganza dei palazzi in stile umbertino, si mischia l’estrosità dei villini Liberty, abitazioni destinate ai ceti più abbienti che caratterizzano il rione. Stile liberty che ritroviamo anche nelle vetrate della chiesa Valdese, particolarissimo edificio accolto in una delle tre piazze principali del rione, la splendida Piazza Cavour su cui si staglio il profilo massiccio del Palazzaccio. Ma la maggior parte delle costruzioni si sviluppa su uno schema di strade ortogonali dove si allineano a schiera caseggiati di cinque piani destinati ad ospitare una popolazione di ceto medio-basso, per lo più di classe impiegatizia. Storia ed urbanistica come sempre si intersecano: frutto di  speculazione edilizia, la costruzione di Prati si lega al fallimento della Banca Romana del 1894, il celebre scandalo che investì l’Italia giolittiana e mostrò gli interessi privati coinvolti nell’espansione di Roma Capitale. Per conoscere tutta la storia e godervi una passeggiata in ottima compagnia tra gli scorci di Prati, non vi resta che prenotare!   L’avventura edilizia di Prati di Castello, tra villini liberty e case popolari. Da Piazza Cavour a Piazza dei Quiriti, organizzata da Associazione Amici del Tevere, Domenica 22 Ottobre, appuntamento ore 9.30 in Piazza Cavour, davanti al monumento di Cavour. Durata passeggiata 2 ore ca. Costo a persona (compresi auricolari per ascolto della guida): Soci dell’Associazione € 15,00; non-Soci € 18,00 (iscrizione all’Associazione non obbligatoria. Tesseramento per la residua parte del 2017 € 10,00) Prenotazioni: mail amicideltevere@unpontesultevere.com; cell. 3397448084 – 3395852777 Ulteriori informazioni: Associazione Amici del Tevere...

Leggi

Pro Loco Roma premia l’Associazione Infiorata Città di Aprilia

La Pro Loco di Roma Capitale è stata lieta di prendere parte alle celebrazioni della Festa di San Michele ad Aprilia, e di cogliere l’occasione per ringraziare l’Associazione Infiorata Città di Aprilia e le altre realtà cittadine per il prezioso contributo da loro offerto durante la VII Edizione dell’Infiorata Storica di Roma, lo scorso 29 Giugno. L’espressione artistica delle infiorate è un vanto particolare per la città in provincia di Latina, che nel 2016 è entrata nel Guinness dei Primati per l’Infiorata più grande del Mondo, con oltre 3700 mq di quadri floreali! Con lo stesso amore per la propria arte e lo stesso spirito di condivisione, l’Associazione ha partecipato anche alla nostra Infiorata Storica di Roma, e per suggellare una così riuscita collaborazione Pro Loco Roma Capitale ha voluto ringraziare pubblicamente gli amici apriliani conferendo un attestato ad ogni singolo partecipante. Un ringraziamento particolare va oltre all’Associazione Infiorata Città di Aprilia, alla Protezione Civile ALFA, il cui supporto è stato fondamentale durante i lavori. Per maggiori informazioni sulle attività dell’Associazione, i cui membri si occupano come volontari di arte, cultura e territorio, è possibile consultare la pagina Associazione Infiorata Città di Aprilia  Il Responsabile della Comunicazione di Pro Loco Roma Capitale Mauro Abbondanza, ha premiato i partecipanti all’Infiorata Storica di Roma sul palco allestito per i festeggiamenti della festa di San Michele Arcangelo, patrono di Aprilia. Per l’occasione, la città ha vissuto una tre giorni di eventi, tra spettacoli di intrattenimento, concerti, momenti di convivialità e funzioni religiose. Pro Loco Roma ha avuto il piacere di assistere alla processione e di avere un assaggio della grande partecipazione della cittadinanza ad un evento della tradizione che ogni anno si rinnova! Alcune istantanee dalla tre giorni di festeggiamenti nella gallery. La festa di San Michele come l’Infiorata Storica: due esempi di amore per le tradizioni e il territorio, che anche grazie alle associazioni che se ne prendono cura e che dialogano tra loro possono continuare a vivere e a coinvolgere! Alcune immagini della partecipazione dell’Associazione Aprilia Città dell’Infiorata all’Infiorata Storica di Roma 2017...

Leggi

Parte la Rome Art Week: l’arte contemporanea, per tutti, gratis!

Dopo lo straordinario successo della prima edizione, torna l’attesissima  RAW – Rome Art Week, la nuova kermesse dell’arte contemporanea a Roma. Dal 9 al 14 Ottobre, vi aspettano nella Capitale 390 (trecentonovanta) eventi legati al mondo dell’arte del tutto gratuiti! Un progetto collaborativo, del tutto no profit, che coinvolgerà quasi trecento diversi artisti e 120 gallerie d’arte.  Ce n’è abbastanza per tutti i gusti, e se avete paura di smarrirvi in mezzo a tanta scelta…RAW ha selezionato per voi autorevoli critici ed operatore del settore per dare una loro visione dello stato del’arte contemporanea a Roma e fornire una guida ai percorsi da visitare durante la settimana, con i loro “Punti di vista”. Alberto Dambruoso, Angelo Bellobono, Claudio Strinati, Daniela Fonti, Giovanni Albanese, Helia Hamedani, Maria Giovanna Musso, Micol Di Veroli, Paolo Balmas, Raffaele Gavarro, Roberto Gramiccia, Saverio Verini, Silvano Manganaro, Tiziana D’Acchille, Valentino Catricalà e Wonderlust hanno dato i loro suggerimenti, ma il programma di RAW si presta davvero a qualsiasi percorso nel cuore dell’arte contemporanea. Le strutture aderenti organizzeranno uno o più eventi, che spazieranno da vernissage a visite guidate, da talk critici a performance artistiche, fino agli studi aperti degli artisti che vorranno coinvolgere lo spettatore nel processo creativo. Un progetto contemporaneo nel concetto oltre che nel contenuto artistico,  il cui obiettivo è allineare Roma alle altre capitali europee, dove già da anni vengono organizzate Art Week o Gallery Weekend, attraverso una manifestazione capace di ravvivare il fermento artistico, culturale e turistico di una città che merita una vetrina internazionale.  RAW- Rome Art Week; dal 9 al 14 Ottobre; location varie; gratuito.  Per maggiori info e programma:...

Leggi

Da Pro Loco Roma a…Ortona! In pellegrinaggio lungo il Cammino di San Tommaso

Da Roma a Ortona, passando per i Castelli Romani, i meravigliosi monasteri di Subiaco e i territori dell’aquilano, per arrivare fino al mare. È un sentiero immerso nella natura e nella storia, quello del Cammino di San Tommaso, che collega il cuore della cristianità con la città adriatica custode delle spoglie dell’Apostolo Tommaso.   Pro Loco Roma ha avuto l’onore di ospitare il pellegrino Stefano Cipollone, che martedì 4 Ottobre è partito da San Pietro alla volta di Ortona, verso la Concattedrale di San Tommaso. Un incontro, quello tra l’ambasciatore del percorso e Pro Loco Roma Capitale, che rappresenta una prima tappa metaforica di un percorso che intende promuovere la collaborazione delle varie realtà del territorio attraversate dal Cammino di San Tommaso.   La giovane Associazione “Il Cammino di San Tommaso” dal 2013 cura un percorso di spiritualità che attraversa da ambo le direzioni i territori laziali ed abruzzesi. Ora alla carta del pellegrino si è aggiunto il timbro di Pro Loco Roma Capitale, primo di auspichiamo molti timbri a sancire la collaborazione tra le realtà locali che col loro operato e il loro amore per la cultura e il territorio garantiscono la salvaguardia di un patrimonio unico e prezioso, come i cammini storici e religiosi. Roma – Albano Laziale – Lariano – Genazzano – Subiaco – Petrella Liri -Tagliacozzo – Massa d’Albe – Rocca di Mezzo – Fontecchio -Capestrano – Manoppello – San Martino sulla Marruccina – Orsogna – Crecchio – Ortona. Queste le tappe previste in un percorso adatto a tutti. E che si rinnova sempre: è già prevista l’adesione di centinaia di giovani per la prossima estate, quando il Cammino muoverà da Ortona alla Capitale. Il giovanissimo Stefano, come ambasciatore del Cammino, ha portato a Roma i saluti del Sindaco della Città di Ortona, una piccola perla dell’Adriatico da riscoprire, con i suoi trabocchi sul mare, i suoi scrigni spirituali come la Concattedrale, le sue specialità enogastronomiche. Il Responsabile Pro Loco Roma Mauro Abbondanza è stato lieto di accoglierlo e di augurargli  buon cammino, consegnandogli alcuni ricordi di Pro Loco e Pro Loco Roma Capitale. Dunque buon Cammino a Stefano e a tutti coloro i quali vorranno intraprendere questo magnifico percorso, di cui Pro Loco Roma Capitale è molto felice di fare parte! Ricordiamo a tutti che Pro Loco Roma Capitale è con l’UNPLI impegnata nel progetto di Cammini Italiani, per la salvaguardia dei percorsi naturalistici e di fede sul territorio nazionale: Cammini Italiani Per maggiori informazioni sul cammino di San Tommaso: www.camminodisantommaso.org  ...

Leggi

Letteratura: il 13 Ottobre Alessandro Berselli presenta “Le Siamesi”

Arriva in libreria “Le Siamesi”, il nuovo romanzo noir di Alessandro Berselli, che per l’occasione sarà a Roma, ospite alla libreria Coreander, dove Venerdì 13 Ottobre presenterà la sua ultima fatica letteraria. Padrone di casa saranno due autrici romane, Simona Teodori e Luana Troncanetti, che dialogheranno con lo scrittore bolognese, tornato ad indagare le atmosfere del noir a sette anni di distanza da “Non fare la cosa giusta”. Un incontro casuale, un sabato sera che diventa una sfida contro la morte. Non è la prima volta che Ludovica, troppo ricca, troppo annoiata, baratta la sua vita con il pericolo, rimanda al mittente, Dio o chi per lui, la sua giovinezza, chiedendo in cambio rischio, adrenalina, competizione. Lo sguardo di Berselli è una discesa nel baratro dei vuoti esistenziali di una generazione incapace di trovare punti di riferimento e ragioni di sopravvivenza. Un lucido diario di un fine settimana di follia dove nulla è quel che sembra, ma anche una riflessione sul male di vivere e uno spaccato sullo spleen contemporaneo. Una testimonianza rassegnata, asettica, di una voce narrante che non giudica, ma si limita a fotografare con l’ausilio della prosa l’assenza di motivazioni che muovono l’agire umano. Nella vita di Ludovica entra improvvisamente Emanuele. E poi c’è Laura. Non si può dire altro per non rovinare il susseguirsi di colpi di scena che Berselli riserva al lettore attraverso una scrittura ispirata, “colma di fascino e malia, ammantata di lucida ombra e furia iconoclasta”, come recita il lancio di Matteo Strukul. Che riporta al Noir un autore dalla doppia anima, nato come umorista attraverso le collaborazioni con Comix e il sito satirico Giuda. In “Le Siamesi” Berselli torna alla sua dimensione più cupa e disincantata, di cui i lettori curiosi potranno avere un assaggio nell’incontro con l’autore.   Presentazione “Le Siamesi” di Alessandro Berselli; che dialoga con Simona Teodori e Luana Troncanetti:  Venerdì 13 Ottobre, ore 18.30, presso Libreria Coreander, Piazza San Giovanni in Laterano n. 62, Per ulteriori info: Libreria Coreander, 06/70492711 ; Libreria Coreander...

Leggi

Romaeuropa Festival 2017: tutte le forme dell’arte in una sola città

È considerato assieme alla mitica Biennale di Venezia il più internazionale tra i festival interdisciplinari italiani, e anche quest’anno è pronto a sorprenderti con le sue performance all’insegna dell’innovazione, con oltre 300 artisti  da 32 differenti paesi, 79 progetti, 60 spettacoli dislocati in 24 luoghi storici della Capitale,  mostre, installazioni, convegni e percorsi di formazione.  REF – Roma Europa Festival 2017, il festival organizzato dall’omonima fondazione Romaeuropa, propone quest’anno un cartellone fittissimo,  tra artisti già legati alla manifestazione,  altri ormai habitué dei circuiti internazionali, e qualche nuova scoperta. Appartenenti a tutte le arti:  Sasha Waltz, Dada Masilo, Sidi Larbi Cherkaoui e Jan Fabre; ma anche Alessandro Baricco a Marco Paolini con Mario Brunello e Frankie hi-nrg, Ascanio Celestini,  Roberto Herlitzka , Pippo Delbono con Alexander Balanescu, e poi Babilonia Teatri , Lisa Ferlazzo Natoli, Azzurra De Gregorio, Biancofango e tanti altri. Un festival poliedrico, innovativo, che fino al 2 Dicembre puntellerà Roma di eventi, organizzati in tutto il tessuto urbano della Capitale. Con un tema di fondo: “Where are we now?“. Perché interrogarsi, in questo momento, sembra la scelta più consona alla condizione che stiamo vivendo, spiega Fabrizio Grifasi, Direttore generale e artistico della Fondazione Romaeuropa. Gli oltre 300 ospiti dell’edizione 2017 lo faranno con la propria arte, in questa cento giorni di eventi, fiore all’occhiello della proposta culturale romana. REF 2017 è a Roma (location varie ) fino al 2 Dicembre Maggiori info e...

Leggi

Pin It on Pinterest