Abbacchio alla romana con patate arrosto

Abbacchio alla romana con patate arrosto

L’abbacchio alla romana è uno dei piatti tipici della tradizione culinaria romana. L’abbacchio è il nome dell’agnello da macello, da cui prende il nome il piatto. Ci sono molti pareri discordanti sul nome dell’abbacchio, c’è chi dice che derivi semplicemente dal latino ovis che significa pecora. C’è chi sostiene che derivi dal termine ad baculum che significa vicino al bastone, un modo di indicare l’agnello non ancora svezzato che si lega a un bastone piantato a terra (per l’appunto ad baculum) per non fare allontanare la madre. E, infine, secondo la versione popolana il termine abbacchio deriva dal termine dialettale abbacchiare che significa abbattere, uccidere con il bastone. Il termine abbacchiare è usato ancora oggi in dialetto romanesco e, in realtà, è diventato un termine tipico della lingua italiana usato anche per le persone, infatti si dice “oggi mi sento abbacchiato”, quando siamo affranti o fortemente dispiaciuti per qualcosa.

È risaputo che l’Italia, soprattutto la parte centrale, vivesse grazie agli allevamenti di animali. Venivano allevati come carne da macello i montoni e le pecore adulte. L’agnello poteva essere mangiato solo a Pasqua e fino a fine giugno. Gli agnelli o abbacchi all’inizio erano destinati a giudei e persone meno abbienti perché la carne era considerata di poco pregio, adesso non è più così. È un piatto di carne succulenta, che è possibile trovare in tutti i ristoranti e locali romani e che spesso ritroviamo come piatto del periodo pasquale o ancora per le festività natalizie.

L’abbacchio può essere cucinato in diversi modi, alla cacciatora con aglio, salvia e rosmarino e poi innaffiato di pasta d’acciughe fino a fine cottura. Può essere cotto sulla brace e mangiato con le mani appena grigliato, da qui il nome scottadito e, ultimo ma non ultimo, è l’abbacchio alla romana con olio e prosciutto a pezzetti, unito a rosmarino, aceto, sale e pepe. Di solito si serve con patate arrosto.

Author: Turismo Roma

Condividi questo articolo su

Invia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Pin It on Pinterest

Share This