Alberto Sordi

“Noi abbiamo avuto il privilegio di nascere a Roma, e io l’ho praticata come si dovrebbe, perché Roma non è una città come le altre. È un grande museo, un salotto da attraversare in punta di piedi”.

Così Alberto Sordi parlava della città che gli diede i natali e così egli cercò di vivere nel corso di tutta la sua esistenza.  Importante interprete della storia del cinema italiano, al fianco di Ugo Tognazzi, Vittorio Gassman, Nino Manfredi e Marcello Mastroianni, Alberto Sordi è di certo da considerare uno dei maggiori rappresentanti della commedia all’italiana nonché, insieme ad Aldo Fabrizi e Anna Magnani, rappresentante della romanità nel mondo. Interprete di ciò che lui stesso considerava “l’italiano Medio”, Alberto sordi diede vita a più di 160 personaggi, nei suoi film, la maggior parte dei quali misero in luce tratti poco edificanti, ma corrispondenti, alla realtà da lui osservata e vissuta. Alberto Sordi, infatti, non ha mai smesso di voler mostrare al pubblico, con la sua ironia ed il suo personale punto di vista, la verità sul nostro paese, talvolta anche con un pizzico di cattiveria e compiacimento, ma sempre accompagnata da una magistrale interpretazione del suoi personaggi.

Morto all’età di 82 anni, Alberto Sordi, fu celebrato dalla popolazione italiana che fece visita alla sua salma esposta per due giorni al Campidoglio e da solenni funerali svoltisi presso la Basilica di San Giovanni in Laterano. Oggi riposa nella sua tomba di famiglia, presso il cimitero monumentale del Verano. L’epitaffio sulla lapide recita: “Sor Marchese, è l’ora” battuta presa da uno dei suoi migliori film.

Ma il suo nome non è sbiadito nel tempo e ad oggi, a 12 anni dalla sua morte, Alberto Sordi continua a regalarci grandi emozioni. Da quest’anno, infatti, è stato avviato il progetto che vedrà la sua abitazione divenire una sorta di villa-museo, un luogo di memoria storica dinamico, che possa trasmettere la sensazione a chi lo visita che Alberto Sordi faccia ancora parte della nostra vita. Fra le numerose stanze presenti sarà possibile visitare una fantastica barberia, il suo studio con i numerosi riconoscimenti vinti e le foto ricordo come quella con la sorella Aurelia e quella con i papi. Infine sarà possibile visitare il teatro dove Alberto Sordi vedeva i film con un vero e proprio palcoscenico.

Author: Turismo Roma

Condividi questo articolo su

Invia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Pin It on Pinterest

Share This