Nuova convenzione con Teatro Brancaccio e Sala Umberto!

Teatro Brancaccio e della Sala Umberto:

da oggi spettacoli a prezzo speciale per i Soci Pro Loco!

Si amplia l’offerta delle promozioni per i soci Pro Loco  amanti del Teatro! Siamo lieti di annunciare che grazie alla nuova convenzione stipulata tra Pro Loco Roma e le due celebri sale della Capitale, Teatro Brancaccio e Sala Umberto, da oggi tutti i tesserati potranno assistere agli spettacoli ad un prezzo speciale!

TEATRO BRANCACCIO

Il Teatro Brancaccio, edificato su progetto dell’architetto Luca Carimini e realizzato dall’ingegner Carlo Sacconi, venne inaugurato il 16 gennaio 1916, dopo il completamento dell’intero palazzo Brancaccio, realizzato dal 1886 al 1912 per volere della Principessa Mary Elisabeth Field, moglie del conte Brancaccio di Napoli. La costruzione del teatro, inizialmente chiamato Teatro Moegana e solo in seguito ribattezzato Politeama Brancaccio in onore dell’originaria proprietà del sito, venne acclamato come eccezionale evento mondano. Dopo aver ospitato una serie di alte figure (si ricorda tra tutti Ettore Petrolini), con l’avvento della cinepresa fu trasformato, nel 1937, per essere utilizzato anche come sala cinematografica, ma già dal dopoguerra tornò alla sua funzione originaria, ospitando attori del calibro di Totò, Aldo Fabrizi, Anna Magnani ed altri importanti artisti come Luis Armstrong, Paul Anka e i Beatles. In epoca più moderna si ricordano i concerti di Adriano Celentano, Fabrizio De Andrè, Jimi Hendrix,

Dopo alcuni anni di decadenza il Teatro, dal 1978 sotto la cura del Comune di Roma, fu restaurato e riaperto nel da Gabriele Lavia e Gigi Proietti. Dal 2001 al 2007 lo stesso Gigi Proietti ne ha tenuto la direzione artisticapassata poi a Maurizio Costanzo, e in seguito affidata a Stage Entertainment. Dal 2012 il Brancaccio è affidato al Direttore artistico Alessandro Longobardi, già Direttore della Sala Umberto. Dopo la ristrutturazione lo spazio teatrale del Brancaccio permette la realizzazione di allestimenti diversissimi, dall’opera lirica e balletto, ai più usuali spettacoli di prosa e musicali. La storica sala di oltre 1300, composta da platea e balconata, col suo elegante foyer dotato di un doppio bar, si presta tuttavia a qualsiasi tipo di evento e manifestazione, e il palcoscenico, comprensivo di buca per orchestra, consente la realizzazione di qualsiasi tipo di allestimento.

 

SALA UMBERTO

Il Teatro Sala Umberto, progettato dall’Arch. Andrea Busiri Vici con decorazioni del rinomato scenografo Alessandro Bazzani, venne inaugurato nel 1882 come sala concerto, con il nome di Teatro della Piccola Borsa.

Gli anni a cavallo del secolo vedono una serie di interventi e ridefinizioni del teatro. Nel 1890 l’intervento dell’Arch. Giulio Podesti ampliò la capienza della sala a 650 posti; e intorno al 1900 questa prese l’attuale nome di Sala Umberto. Nel 1906 il teatro venne adibito anche a Cinemofono; mentre dopo il debutto di Petrolini, il 25 maggio 1911, furono eseguite una serie di sistemazioni in occasione dell’Esposizione Universale per i 50 anni dall’Unità d’Italia, ad opera di Attilio Spaccarelli e Arnaldo Foschini, che terminarono nel 1913. Nel 1928 il Teatro Sala Umberto fu ulteriormente ristrutturato, dotandolo di un ampio palcoscenico con boccascena di 12 metri e di moderne attrezzature per la proiezione di film.  Caratterizzato da una lunga e variegata storia artistica, tra gli anni Dieci e Quaranta del Secolo scorso il Teatro si distinse come Tempio del Varietà e della Rivista italiana. Calcarono il suo palcoscenico in quegli anni Ettore Petrolini, Raffaele Viviani, Nicola Maldacea, Totò, Aldo Fabrizi, i fratelli De Filippo, Anna Fougez, Odoardo Spadaro, i fratelli De Rege, Lydia Johnson, Riviera Five, Renato Rascel, Rossano Brazzi, i tre fratelli Bonos, Cuttica, Alfredo Bambi, i fratelli De Vico, Michele Galdieri, la compagnia Isa Lysette, Libero Bovio, Anna Magnani e Walter Chiari. Più tardi, negli anni Cinquanta, Sessanta e Settanta, la Sala Umberto venne invece destinata ad attività cinematografica, fino al 1981 quando venne completamente restaurata tornando ad essere un teatro a tutti gli effetti. Ad augurare la prima stagione diretta dal Direttore Luigi Longobardi è il grande Domenico Modugno, con L’uomo che incontrò se stesso di Luigi Antonelli, per la regia di Edmo Fenoglio. Dal 1983 al 1991 la programmazione artistica venne assunta dall’ETI (Ente Teatrale Italiano), guidato dallo stimato Bruno D’Alessandro; mentre tra 1991 e 2001 la struttura torna ad ospitare il cinema d’essai, programmato dall’Istituto Luce, e in seguito da Medusa. Nel settembre 2002, dopo un’ulteriore ristrutturazione, riprende la sua attività teatrale sotto la direzione artistica di Alessandro Longobardi che inaugura la stagione con lo spettacolo di Maddalena Crippa in Femmine fatali, ideato e diretto da Peter Stein, e apporta alle stagioni di prosa una serie di iniziative parallele tra cui: l’apertura di un’intensa attività di formazione con il Teatro Ragazzi diretto da Livia Clementi, alcuni progetti culturali che vanno dal teatro contemporaneo alla danza, dai recital ai concerti e l’apertura del sUeat, uno spazio dedicato alla ristorazione. È anche grazie a questa complessità di iniziative che la Sala Umberto è ormai una realtà consolidata nel panorama dei teatri romani, sia per quanto riguarda la qualità degli spettacoli sia in termini di affluenza di pubblico.

LA CONVENZIONE

Da oggi i Soci Pro Loco potranno usufruire di uno sconto su molti degli spettacoli offerti dalle due storiche sale Teatro Brancaccio e Sala Umberto! Seguici e scopri le promozioni riservate ai soci che verranno di volta in volta proposte sugli eventi in palinsesto o contatta il teatro per maggiori info!

Per usufruire dello sconto è necessario prenotare tramite l’apposito ufficio/botteghino e portare con se’ la propria tessera socio pro loco.

Teatro Brancaccio, Via Merulana, 244, 00185 Roma; botteghino tel. 06 80687231; botteghino@teatrobrancaccio.it

Cartellone stagione 2017/2018: Spettacoli Teatro Brancaccio

Sala Umberto, Via della Mercede 50 – 00187 Roma; ufficio prenotazioni tel. 06 6794753; prenotazioni@salaumberto.com

Cartellone stagione 2017/2018: Spettacoli Teatro Sala Umberto

Buon teatro a tutti!

Ancora non siete soci? Scoprite le promozioni su Roma e su tutto il territorio nazionale! Richiedere la tessera è semplicissimo: Tessera Socio Pro Loco 

Author: Turismo Roma

Condividi questo articolo su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This