Tokidoki

Tokidoki

Tokidoki è uno degli artisti contemporanei più famosi del mondo ma pochissime persone sanno che Simone Legno è romano, del resto la pop art in Italia non è presa molto seriamente, meno che mai a Roma, dove i critici sembrano odiare qualunque forma d’arte successiva al barocco, noi invece pensiamo che artisti come Tokidoki debbano essere un esempio per la città e crediamo che diffondere le loro storie possa essere un grimaldello per eliminare per sempre quella cappa di provincialismo che imprigiona Roma da decenni, se non secoli.

Tokidoki : la storia

La salita nell’olimpo dell’arte di Simone Legno è una specie di leggenda metropolitana moderna, tutto iniziò nel 2003 quando The Indipendent inserisce il suo sito tra i 10 migliori della settimana, grazie alla grande visibilità offerta da questa vetrina viene notato da  Hard Candy co-fondatrice di Pooneh Mohajer e suo marito Ivan Arnold, la coppia rimane così colpita dal suo stile che decide di inviargli un biglietto aereo per Los Angeles, Simone senza pensarci due volte si tuffa subito nella nuova avventura.

Il suo arrivo a Los Angeles cambierà completamente la sua vita ma anche la sua notorietà, ben presto negli Stati Uniti e nel Pacifico la sua fama cresce a dismisura, in Indonesia per esempio diventa un vero e proprio idolo, la folla fa la fila per conoscerlo ed il successo commerciale non tarda ad arrivare, anche la critica inizia a conoscere ed apprezzare il lavoro di Tokidoki, le sue figure femminile sono il suo inconfondibile marchio di fabbrica.

Tokidoki : Roma non ama i suoi figli?

Riflettendo sulla storia di Simone Legno non possiamo fare a meno di sottolineare l’incapacità di Roma nel capire e premiare i suoi talenti, certo non è solo Roma che ha tradito Tokidoki ma tutta la sua patria, basti pensare che non c’è una pagina in italiano su Wikipedia che spieghi chi è e cosa fa Simone Legno,nella versione inglese invece gli viene riconosciuta la sua influenza su tutta la pop art contemporanea, certo lui non sembra provare rancore verso il suo paese infatti il suo sito ufficiale ha un’estensione .it, probabilmente in omaggio alle sue origini.

Per saperne di più su Tokidoki visita il sito ufficiale

Author: Turismo Roma

Condividi questo articolo su

Invia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Pin It on Pinterest

Share This